Soli Deo Gloria


Vivere e Lavorare Insieme

Vivere insieme

Il discepolato è, come già accennato nella sezione “Visione e Missione”, uno degli obiettivi più importanti che ci poniamo con la nostra opera. Vivere e lavorare insieme aiuta a formare il carattere, e attraverso una comunicazione trasparente e onesta risolveremo eventuali conflitti che possono sorgere lungo il percorso. Assumersi le proprie responsabilità e perdonare sono questioni cruciali in questo processo.

Per visualizzare la galleria cliccare su un’immagine.

C’è un passo nella Bibbia che è diventato molto importante per noi in questi ultimi anni.

1 Giovanni 1:5-9 :

Luce e Tenebre, Peccato e Perdono

“5 Questo è il messaggio che abbiamo udito da lui e che vi annunziamo: Dio è luce, e in lui non ci sono tenebre. 6 Se diciamo che abbiamo comunione con lui e camminiamo nelle tenebre, noi mentiamo e non mettiamo in pratica la verità. 7 Ma se camminiamo nella luce, com’egli è nella luce, abbiamo comunione l’uno con l’altro, e il sangue di Gesù, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato.

8 Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi, e la verità non è in noi. 9 Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità.”

Abbiamo 14 appartamenti in affitto in uno stabile situato in via del Mare 116, a cinque minuti di auto dalla valle del Chilivri e dal Monte di Preghiera, gestito dalla società “Holiday-Residence Rifugio“. Si tratta di una S.R.L. (Società a Responsabilità Limitata) e il sito web ad essa relativo non contiene riferimenti cristiani, poiché intende raggiungere chiunque sia interessato a prenotare una vacanza da noi.

Tuttavia, in definitiva i due progetti si completano. Alla fine della stagione turistica utilizziamo l’ampia struttura del Rifugio per svolgere seminari, eventi, incontri di preghiera nazionali e internazionali, ecc…

Durante l’inverno spesso ospitiamo inoltre negli alloggi del Rifugio piccole famiglie o madri single con i loro figli che si trovano in condizioni di bisogno e non riescono a pagare l’affitto, dal momento che in Sardegna non c’è lavoro per la maggior parte dei mesi invernali.