Soli Deo Gloria


Missione e Visione

SDG-Monte di Preghiera

Dopo aver lavorato per più di 10 anni in Sardegna, siamo veramente grati al nostro Signore nel vedere che quasi tutti gli obiettivi che ci eravamo posti un decennio fa sono stati computi.

Come eravamo (dieci anni fa)…

Matthias e Irene Winkler-Naef, con i figli Benjamin (15 anni), Tatjana (14 anni) e Raffael (13 anni). Abbiamo sperimentato l´aiuto soprannaturale di Dio, la guarigione e la restaurazione in molte aree della nostra vita. Ma siamo coscienti che con le nostre sole forze siamo molto limitati, ma tutto è possibile con Dio quando camminiamo nelle Sue vie senza compromessi.

Il nostro più grande desiderio è che molte persone siano salvate, guarite e ristorate, e per mezzo di questo vedere Gésu glorificato ed esaltato.

Perché la Sardegna? Durante la scuola per il ministero a tempo pieno, per la missione e per l’evangelizzazione che abbiamo frequentato a Lüdenscheid nel 1987-88 abbiamo sentito da parte del Signore una chiamata per l´isola della Sardegna. Durante i 12 anni di missione in questa terra de parte di Alfred e Rösli Winkler (i genitori di Matthias) abbiamo avuto modo di trascorrere ogni anno le nostre vacanze ad Orosei e siamo stati testimoni di diversi processi che si sono sviluppati nella chiesa.

Siamo convinti che sia arrivato il tempo in cui il Signore vuole mostrare la Sua gloria e riversare il Suo spirito su quest´isola preziosa . Vogliamo vedere Dio stringere la Sua chiesa al Suo cuore, guarendo e confortando la Sua sposa. E che noi cristiani possiamo essere capaci di entrare nella terra promessa, annunciare la buona novella a tutti quelli che non conoscono Gesù, guarire i malati e liberare gli oppressi nel suo nome. (vedi Is. 61, 1-4, Marco 16, 15-18).

La proprietà “Chilivri“ si estende per quasi 5 ettari ed include un monte che è stato dedicato al Signore perché sia un luogo di preghiera e adorazione. Invitiamo i Sardi e i credenti cristiani di tutte le nazioni su questo monte per pregare e lodare Gésu in spirito e verità.

Obiettivi a breve termine

  • Adattarci come famiglia al nuovo ambiente e abituarci alla cultura sarda e alla sua mentalità;
  • aiutare i bambini ad abituarsi al nuovo sistema scolastico;
  • formare un’associazione cristiana sarda che sostenga e coordini il ministero;
  • imparare la lingua;
  • stringere delle amicizie e sviluppare le relazioni;
  • imparare qualcosa sulla storia dell’isola e di Orosei;
  • piantare e curare un frutteto e alberi di olive per poter lavorare insieme;
  • dedicare il maggior tempo possibile alla preghiera e cercare il volto di Dio.

Obiettivi a medio e a lungo termine

  • formare un gruppo;
  • fondare chiese in casa che a loro volta si possano moltiplicare;
  • vivere in comunità e coinvolgere nuovi convertiti nel discepolato;
  • annunciare la visione e metterla in pratica;
  • approfondire rapporti con altri credenti;
  • organizzare convegni di lode interconfessionali;
  • preparare seminari e conferenze, scuole d’arte e di adorazione;
  • costruire delle infrastrutture;
  • organizzare il Ministero delle sentinelle, preghiera per 24 ore insieme con altre chiese;
  • sostenere e benedire Israele.

Per tutto ciò, abbiamo legami con consiglieri saggi e maturi spiritualmente: Apostoli, profeti che hanno una chiamata e unzione per la preghiera, per l´unità e la riconciliazione nella Chiesa. Possiamo contattarli per ricevere consiglio, incoraggiamento e protezione spirituale qualora dovessimo averne bisogno.

La citazione preferita di nostro padre Alfred Winkler  era questa di Sant’Agostino: “Nelle cose più importanti l´unitá, nelle cose secondarie la liberta e sopra tutto ciò, l’amore.“ Noi sentiamo che questa è la chiave. Vogliamo servire la Sardegna nello spirito dell’amore e respingere lo spirito della critica che è pieno di sfiducia. Possa il Signore aiutarci a fare questo. A Lui la gloria.